Parenting Workshop Sessions Nov Dic 2012

Parenting WorkshopAbbiamo il piacere di presentare le Parenting Workshop (rivolti a Genitori di Bambini 5-11 anni) presso la nostra sede di Milano – Via Correggio 19.

La quotazione sotto riportata si intende per singolo partecipante per un gruppo di minimo 10/12 Persone per le 5 sessioni in programma.

La programmazione degli incontri avranno inizio a partire dal 06 Novembre 2012 (1 incontro a settimana).

Europlacements Italy Srl
Mamma&Lavoro D.I.

 

Agenda

14 Novembre 2012: 14.30 – 16.30
Incontro con lo Psico-analista
Docente: Andrea Bocchiola

22 Novembre 2012: 10.00 – 12.00
Incontro con la Nutrizionista
Docente: Valentina Salucci

29 Novembre 2012: 10.00 – 12.00
I disturbi dell’apprendimento
Docente: Sara Peruselli e Marco Vassallo

05 Dicembre 2012: 16.00 – 19.00
Incontro/presentazione su Internet e relative dipendenze
Docente: Danilo Piazza

12 Dicembre 2012: 10.00 – 12.00
L’importanza e benefici del bilinguismo
Docenti: J. De Cristofaro – Costanza Capuano e Diego Zaffaroni

12 Dicembre 2012: 12.00 – 13.00
Camp e esperienze in lingua inglese (Italia ed estero)
Docente: Silvia Spagocci

 

ISCRIZIONE KIDS PARENTING SESSIONS 001/2012

Quota di partecipazione per il pacchetto dei 6 Incontri ammonta a 300€ IVA inclusa (a persona)

I PAGAMENTI A EURO-PLACEMENTS ITALY SRL POSSONO ESSERE EFFETTUATI TRAMITE BONIFICO BANCARIO PRESSO

UBI – Banca Poplare di Bergamo – Sede di Milano
IBAN: IT 82 T 05428 01602 000000001075

Si prega di indicare la dicitura: Iscrizione KidsP 002/2012

Posti limitati !

Per prenotazioni: Tel. 0276396711

 

Incontri

1. Incontro con lo Psicoanalista. Durata: 2 ore
“Gioco, desiderio e verità. Piccola fenomenologia della vita bambina dai 5 agli 10 anni ”

Tutto quello che avreste voluto sapere dei vostri bambini.
Cosa fanno i bambini quando giocano? La noia serve a giocare? E l”eccitazione li aiuta o li ostacola? Quale delle due è più creativa: la noia l”eccitazione? Meglio un”agenda troppo piena o una con qualche spazio vuoto? I grandi devono giocare con i bambini? E se non ci giocassero? Dove inizia il desiderio dei grandi e quello dei bambini? Qual è lo spazio di ciascuno? Esiste uno spazio invalicabile tra grandi e piccoli? Che cosa possiamo chiedere ai nostri bimbi? Quali decisioni possiamo demandargli e quali no?
Che cosa possiamo dirgli di quello che succede quando le cose vanno bene e quando, più spinoso, le cose si fanno difficili? In che senso i bambini hanno bisogno della verità, sono sensibili solo alla verità? E”, per i bambini, più importante un mondo protetto o un mondo vero?
A questa come a molte altre domande proveremo a rispondere nel corso di una conversazione, alla luce della psicoanalisi infantile.
Prima tra tutte le scienze psicologiche, la psicoanalisi ha esplorato, ascoltato e riconosciuto la complessità e l”incanto della vita infantile, dai primi istanti di vita all”adolescenza. Ha colto la delicata tessitura e la durezza degli affetti che la abitano e la potenza dirompente dei legami tra genitori e figli. Ha riconosciuto la singolarità e la privatezza della storia di ciascun bambino e di ciascuna famiglia, sapendo che non vi sono ricette generali e che l”educazione dei figli, come l”insegnamento e la cura della sofferenza dell”anima, è un mestiere impossibile che in ciascun caso e in ciascun momento si deve costantemente reinventare.

Docenti: Andrea Bocchiola

Psicoanalista e filosofo. E” stato membro dell”Ecole Doctorale Recherche en Psychanalyse presso l”Università Denis Diderot Paris 7 e professore a contratto per l”Università degli Studi Federico II di Napoli. Per le Nazioni Unite ha prestato servizio nella missione ONU-UNIFIL Joint Task Force Lebanon, in qualità di ufficiale psicologo del contingente militare italiano. E” visiting professor in alcune scuole di specializzazione post laurea in psicoterapia. Attualmente pratica la professione privata occupandosi di clinica adulta e infantile, oltre che di consultazione partecipata genitori-bambini e di infant observation.

2. L’incontro con la Nutrizionista. Durata: 2 ore
“L’importanza dell’alimentazione per una crescita sana”

Una sana alimentazione garantisce al giovane organismo una crescita equilibrata ed in salute. Curare l”alimentazione in questo periodo della vita è fondamentale per evitare che il sovrappeso porti con sé problemi alla salute fisica e psicologica del bambino. I disturbi legati ad insano rapporto con il cibo non sono solo l’obesita’ ma anche il deficit di attenzione ed iperattivita’ (ADHD), la bulimia o anche disagi piu’ transitori che il bambino manifesta rifiutando o divorando il cibo. In molti di questi casi il genitore puo’ agire in prima persona per migliorare il rapporto che il bambino ha con il cibo e di conseguenza anche ridurre i disagi. Uno studio scientifico condotto in Giappone, tenuto conto dello stato socio economico della famiglia, dell’eta’, del sesso etc. ha comparato lo sviluppo della materia grigia in due gruppi di bambini: uno che fa colazione con riso bianco (indice glicemico basso) ed un secondo che fa colazione con pane online casino bianco (indice glicemico alto). Si e’ dimostrato che bambini che fanno colazione con il pane bianco hanno meno cellule nervose di quelli che fanno colazione con il riso. Infatti l’ipoglicemia che consegue ad una alimentazione con alto indice glicemico non fa “nutrire” bene il cervello. Se l’indice glicemico dei cibi assunti dal bambino durante la giornata e’ basso, l’attenzione e’ migliore anche a scuola. Infine una sana alimentazione unita con una adeguata attivita’ fisica possono insieme assicurare al bambino una crescita cognitiva e fisica equilibrata per affrontare le sfide della vita.

Docenti: Valentina Salucci (Biologa e Nutrizionista)

Dal 2011 svolgo l’attivita’ di nutrizionista presso l’Istituto nazionale dei tumori come assistente della drssa Anna Villarini specialista in alimentazione e prevenzione tumorale. Ho svolto inoltre corsi presso l’AINUC (Accademia internazionale di nutrizione clinica) e corsi di cucina biologica e macrobiotica. Ho conseguito il dottorato in medicina nel 2004 ed ho lavorato per 5 anni come ricercatrice all’Istituto di ricerca in Biologia Molecolare (IRBM, Merck) dove ho svolto attivita’ di ricerca nell’ambito della terapia genica dei tumori e dell’HBV. Nel 2005 ho lavorato presso l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano come post-doc su un progetto riguardante il morbo di Chron. Dal 2006 inoltre svolgo attivita’ di monitoraggio clinico per lo sviluppo di farmaci antitumorali. Ho conseguito la laurea in Scienze Biologiche nell’Ottobre del 1998.

3. I disturbi nell’apprendimento. Durata: 2 ore

  • difficoltà e disturbi dell”apprendimento;
  • implicazioni emotivo-relazionali a scuola e a casa;
  • il ruolo dei genitori e “che fare?”.

Cosa sono le difficoltà scolastiche? Le difficoltà ed i disturbi dell’apprendimento spesso sono difficili da riconoscere e talvolta non è chiaro quali siano le caratteristiche con i quali si presentano, né come intervenire, riconoscendo le risorse dei propri figli e individuando gli aspetti da potenziare.
Le difficoltà possono essere le più diverse, anche a seconda dell’età dei propri figli, ad esempio a livello dei pre-requisiti, nell’articolazione o nella fonazione, ecc.; si possono esprimere sottoforma di basso rendimento, di disturbi specifici dell’apprendimento, difficoltà o disturbi dell’attenzione, disagio emotivo, ecc.
Tra i fattori che influiscono sulla percezione di non riuscire, alcuni sono di tipo individuale (ed hanno a che fare con la motivazione, l’autoefficacia, l’attenzione, ecc.), altri sono contestuali e riguardano l’ambiente scolastico e familiare.
Qual è il ruolo dei genitori? Cosa possono fare?

Docenti: Sara Peruselli e Marco Vassallo

*Sara Peruselli Laureata in psicologia con lode presso l”Università degli Studi di Pavia nel 2005, ha conseguito, oltre al Dottorato di Ricerca presso la medesima Università nel 2008, diversi attestati di partecipazione a corsi di perfezionamento e di formazione. Attualmente frequenta il terzo anno della scuola di specializzazione ad indirizzo sistemico-relazionale Centro Milanese di Terapia della Famiglia. Svolge il suo lavoro occupandosi di colloquio individuali, di coppia, familiari e di gruppo sia come utenze spontanee al Servizio che per situazioni di Tutela Minorile, Adozioni, Affidi e progetti sul territorio. Svolge consulenze private e collabora con Enti, Associazioni ed Istituzioni. Si occupa di dinamiche relazionali e di formazione su diverse tematiche.
*Marco Vassallo Psicologo e Psicoterapeuta, laureato a Pavia e specializzato presso il Centro Milanese di Terapia della Famiglia in psicoterapia sistemico-relazionale. Si dedica da anni al mondo della scuola, in particolare occupandosi principalmente di dinamiche relazionali, creazione e gestione del clima classe, affettività e sessualità, orientamento scolastico e professionale, supervisioni a docenti, disturbi dell’apprendimento e gestione di spazi di ascolto per alunni e famiglie Lavora come consulente presso il Comune di Cormano (MI) per i Servizi Sociali area Tutela Minori. Si occupa di formazione su comunicazione, genitorialità.

4. Incontro/presentazione su Internet e relative dipendenze Durata: 2,5 ore
Educare alla competenza digitale. Opportunità e rischi della rete per bambini e ragazzi

La rete offre opportunità e rischi ai sui frequentatori. Come educare un bambino o un preadolescente a sfruttarne le opportunità e a impedire che i rischi si possano tramutare in danni? Un viaggio, condotto con rigore scientifico, per comprendere il valore di educare i figli alla competenza digitale.
Docenti: Danilo Piazza (Formatore per genitori e ragazzi nell’ambito degli aspetti etici della competenza digitale e sull’uso consapevole e sicuro delle tecnologie; formatore per docenti nell’ambito dell’uso della tecnologia nei percorsi di apprendimento e di costruzione di competenza digitale) – fondatore e co-gestore dell’iniziativa Bitsicuri.

5. L’importanza e beneficio del Bilinguismo. Durata: 3 ore
Presentazione di esperienze formative in lingua inglese (Italia ed Estero)

Offrire l’opportunità ai nostri figli di imparare l’inglese sin da piccoli spalanca le porte del mondo globale ma non solo! Parleremo di come si possa impostare correttamente un percorso linguistico , dei benefici e delle possibili difficoltà.
L’incontro includerà due brevi interventi : uno sui risvolti neuro scientifici del Bilinguismo, l’altro sull’esperienza pratica dell’insegnamento dell’inglese come lingua veicolare anche nelle scuole pubbliche.
Al termine dell’incontro verranno presentate proposte di esperienze formative in lingua inglese (Italia ed Estero).

Docenti:

Jacqueline de Cristofaro (Bilingue dalla nascita) – consulente per percorsi bilingui. Da quasi 20 anni aiuta famiglie, asili e scuole ad implementare percorsi linguistici con l’obiettivo di un Bilinguismo bilanciato.

Costanza Capuano (Bilingue) – laureata in Biomedical Sciences alla University College London, insegna in un percorso Bilingue e fa ricerca sulle sinapsi cognitive presso L’istituto Humanitas .
Diego Zaffaroni – Coordinatore in varie scuole Primarie pubbliche del Progetto Pilota per l’insegnamento dell’inglese veicolare .

Docenti: Silvia Spagocci (Cultuvagando)

Propone programmi alla scoperta delle lingue e delle culture di popoli vicini e lontani, ed aiuta i propri clienti ad orientarsi tra le mille opportunità che il mondo globalizzato può offrire.
Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni e con l’occasione porgiamo i più cordiali saluti

 

ISCRIZIONE KIDS PARENTING SESSIONS 001/2012

Quota di partecipazione per il pacchetto dei 6 Incontri ammonta a 300€ IVA inclusa (a persona)

I PAGAMENTI A EURO-PLACEMENTS ITALY SRL POSSONO ESSERE EFFETTUATI TRAMITE BONIFICO BANCARIO PRESSO

UBI – Banca Poplare di Bergamo – Sede di Milano
IBAN: IT 82 T 05428 01602 000000001075

Si prega di indicare la dicitura: Iscrizione KidsP 002/2012

Posti limitati !

Per prenotazioni: Tel. 0276396711

Comments on this entry are closed.